MISS GENTILEZZA & MISS GRATITUDINE | Le star indiscusse del benessere e del business!

Progetto senza titolo - 2022-02-02T174155.189

di Ivano Scolieri, fondatore di Inventrix, società specializzata in progetti di sviluppo manageriale e comunicazione creativa

Ladies and Gentleman ecco a voi miss gratitudine e miss gentilezza, le star indiscusse del benessere e del business.

Intimamente collegate tra loro, insieme insegnano una fondamentale lezione di vita, una filosofia che può avere un generoso impatto su tutte le attività per noi importanti.

Un approccio diretto e pragmatico al tema spiega la gratitudine, una meravigliosa energia che scaturisce da un senso di gioia per il dono della vita e delle cose belle, atto che predispone il nostro animo alla gentilezza. 

La cultura della gentilezza è un fenomeno sociale che coinvolge il mondo dei pensieri e delle emozioni. Cercheremo di prendere delle precauzioni non entrando nel merito del carattere, anche se parleremo di comportamenti utili a diffondere questa meravigliosa energia positiva.

La gentilezza, da sempre considerata una caratteristica personale, è stata rivalutata come una nuova via di rinascita delle attuali competenze relazionali e comunicative.

Può sembrare facile oppure una forzatura dire a qualcuno del nostro team lavorativo: “Dai, diventa gentile!”.

Potrebbe non bastare un semplice monito o richiamo ad attivare il bello che la gentilezza può apportare alla nostra relazione con gli altri.

La gentilezza è un processo di cambiamento del nostro modo di vivere e, in questo piccolo viaggio insieme, porremo la riflessione soprattutto sui clienti, ovvero quelle persone che nel nostro mondo sono i portatori sani di successo.

La gentilezza “estetica”

Vediamo da vicino in cosa consiste inserire e praticare le virtù della gentilezza e della gratitudine nel team di un centro estetico.

La gentilezza è la capacità di poter entrare in comunicazione con l’altro rendendo piacevole e unico questo momento.

La gentilezza è quel gesto che ci sorprende nella routine di tutti i giorni. Gli atti che possono diventare unici e che, nella nostra pratica quotidiana, hanno la necessità di essere replicati affinché possano essere condivisi con più persone possibili.

La gentilezza si esprime quindi in una serie di azioni che possiamo sperimentare nella gestione del quotidiano.

Ben più onesta e sincera del clamoroso WOW factor, tipica espressione di quando la nostra soddisfazione arriva alle stelle.

Sono tanti i momenti nei quali entriamo in comunicazione con il cliente, immaginate quante aspettative involontariamente non riusciamo a cogliere e in qualche caso deludiamo. La gentilezza diventa oggi lo strumento più influente per attirare l’attenzione. Nella distrazione comune e nell’overdose di offerte di qualunque tipo, è ancora candida e pura l’energia comunicativa che può scaturire da un percorso e un approccio fortemente ispirato alle gentilezza.

Affinché non rimanga un monito o un aspetto personale riconoscibile solo in qualche persona, prenderemo in esame alcune aree della nostra vita lavorativa per avviare un processo di apprendimento condiviso. La gentilezza è una ginnastica dell’anima che, se praticata nel giusto modo, potrà offrire in tempi brevi visibili benefici e straordinari successi.

Per non disperdere questa preziosa energia vitale sarà nostra cura ambientare alcune versioni virtuose della gentilezza nel nostro centro estetico. È una materia molto vasta, motivo per cui condivideremo solo alcuni preziosi consigli utili per un buon decollo, nella speranza che siate voi domani a rifinirli con prestigio.

La gentilezza nella pratica quotidiana

Come si usa dire… il buongiorno si vede dal mattino!

Ci sono infatti “buongiorno e buongiorno” e da oggi dovremmo riuscire a donare un saluto con la volontà di renderlo fecondo e gentile.

Che significa salutare con gentilezza? Significa porgere un saluto che raccolga la dovuta attenzione facendo diventare questa pratica la prima dimostrazione di gratitudine e la prima vera azione distintiva di quanto tenete che il cliente abbia ancora una volta fatto visita al vostro centro estetico.

Potremmo scoprire con una semplice riflessione quotidiana che anche il saluto, pratica assolutamente accessibile a tutti, ha dei veri e propri campioni: qualcuno saluta meglio di altri, qualcuno conquista già con questo semplice esordio.

Il saluto con gentilezza è quindi un passaggio che riscalda la nostra relazione da subito, trova sempre d’accordo la nostra attenzione con la persona (personalizzando il saluto), inserisce un tono e un sorriso adeguato alla circostanza e offre uno sguardo di gratitudine.

Bisogna porre attenzione agli scettici, figure presenti in ogni team, che cercheranno di minimizzare la portata di questo primo presidio di gentilezza in ambito gestionale.

La gentilezza vuole porre l’accento sullo stare bene immediato. Non sarà quindi un saluto dato con slancio solo alla persona che già conosciamo, bensì un vero atto democratico che si propone di fare diventare esclusivo un luogo e le persone che ne fanno parte senza nessuna discriminante.

Non sarà importante recitarlo, come spesso accade, ma sentirlo. Salutare con gentilezza significa risvegliare la nostra routine. Salutare con attenzione per “accendere” le persone al punto da conferire alla situazione un tocco di magia sociale. Un momento che diventa esclusivo e segna un primo fattore di qualità della gentilezza.

 

Condivi su:

Eventi
da non perdere:

38° CONGRESSO INTERNAZIONALE DI SCIENZE ESTETICHE & TECNICHE APPLICATE

By Les Nouvelles Esthétiques Italia

Speciale
di LNE Italia

LNE PRATIQUE

Speciale tecnologie per l’estetica

Scopri altri servizi di Les Nouvelles Esthétiques Italia

Segui la nostra pagina su Facebook

Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai informazioni autorevoli e aggiornatissime sul mondo dell’estetica professionale.

Per te subito un BUONO SCONTO per abbonarti a Les Nouvelles Esthétiques Italia