LOADING

Type to search

IL PROGRESSO COSMETICO SGORGA DALL’ACQUA | Natì racconta l’idea rivoluzionaria che sta alla base del suo progetto

Natì racconta l’idea rivoluzionaria che sta alla base del suo progetto: trasformare l’acqua all’interno dei cosmetici da solvente a ingrediente attivo. E quando il sogno incontra l’innovazione, il progresso prende vita.

Da dove nasce il progresso? Si potrebbe pensare che l’intuizione sia una condizione sufficiente per innescare un qualsiasi processo di evoluzione. Eppure spesso ci si dimentica che le idee difficilmente trovano terreno fertile senza il supporto della ricerca, dello studio, della conoscenza. È solo indagando profondamente un argomento che se ne possono scoprire tutte le sfaccettature, individuare le lacune e i punti deboli.

La storia di Natì nasce proprio dalla conoscenza di un elemento tanto comune quanto sottovalutato: l’acqua.

L’origine della vita, la componente primaria della nostra pelle (ben il 99% in conta molecolare) e, non in ultimo, il primo ingrediente del cosmetico. Un ingrediente che finora è sempre stato utilizzato come solvente, senza mai svolgere una reale funzione attiva.

E quando il sogno incontra l’innovazione, il progresso prende vita.

ABT®, Acqua BioTecnologica

L’idea alla base del progetto Natì è di trasformare l’acqua all’interno dei cosmetici in un ingrediente attivo. Dopo anni di studi, realizzati in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano, i ricercatori Natì hanno dimostrato che l’acqua possiede delle proprietà “attive”, scientificamente comprovate dalla fisica quantistica: le molecole d’acqua emettono sottili campi elettromagnetici, capaci di interagire con le cellule della nostra pelle.

Il problema successivo è stato applicare queste proprietà al prodotto cosmetico. La soluzione è arrivata, ancora una volta, dall’acqua stessa: ABT® (Acqua BioTecnologica), il primo principio attivo elettrodinamico. Resa attiva esclusivamente attraverso deboli campi elettromagnetici, senza alcun ingrediente biochimico, ABT® dialoga con l’acqua della pelle – l’ambiente dove vivono le nostre cellule – in modo che trasmetta messaggi positivi per ripristinare il loro stato di salute e rallentare i processi di invecchiamento. In breve, ABT® è acqua che parla all’acqua della nostra pelle.

Le implicazioni di questa scoperta sono innumerevoli: oltre a non generare le tossine che qualsiasi principio attivo, anche il più puro e naturale, produce, ABT® risulta essere una vera e propria molecola di bellezza intelligente: rende i prodotti Natì attivi al 100%, integrando per la prima volta una funzionalità elettrodinamica con l’azione dei principi attivi biochimici tradizionali.

ABT8.o

E se fosse possibile spingersi oltre? È possibile creare un cosmetico che non contenga alcun principio attivo biochimico, ma che funzioni solo attraverso le proprietà elettrodinamiche dell’acqua? La risposta è ABT8.o, la massima espressione dell’avanguardia tecnologica Natì.

Un cosmetico viso-corpo universale e completo, l’unico al mondo ad agire senza alcun principio attivo biochimico ordinario: è ABT® (Acqua BioTecnologica) al 97,2%.

Non solo: per la prima volta, ABT® è stata modulata con un’esclusiva azione elettrodinamica multi-frequenziale.

In questo modo, i sottili segnali elettromagnetici dell’acqua riescono a raggiungere tutti gli strati della pelle – dai più superficiali ai più profondi – per poi risalire livello dopo livello, stimolando i processi vitali delle cellule e ripristinando tutti i parametri di bellezza dei tessuti.

L’effetto sulla pelle è dimostrato e istantaneo: il viso appare subito luminoso, ossigenato e compatto; il corpo più tonico e rimodellato. In ventotto giorni, la pelle ritrova progressivamente il suo stato di salute e la sua naturale bellezza (test disponibili sul sito web di Natì).

La cura perfetta

Per potenziare ulteriormente questi risultati, Natì ha creato La cura perfetta: il programma viso professionale che moltiplica l’efficacia di ABT8.o grazie alla sinergia con il trattamento in cabina ABT8.o PRO.

Il programma si svolge nell’arco di tre mesi e segue i naturali cicli di rigenerazione cellulare, offrendo un’azione costante e intensiva per ripristinare l’ambiente in cui risiedono le cellule epidermiche – l’acqua della pelle – e migliorare struttura, compattezza ed elasticità dei tessuti.

Tutti i cosmetici utilizzati durante il trattamento sono costituiti da ABT® (Acqua BioTecnologica): questo rende La cura perfetta estremamente efficace e adatta a tutti i tipi di pelle, anche le più sensibili e reattive, con qualsiasi inestetismo.

Per maggiori info www.nati.it

Condivi su: