L’ANGOLO DI LORY | Carate Brianza (Monza e Brianza)

lory

a cura di Luisa Beretta

Uno spazio accogliente e delizioso, una culla di benessere, in cui Loretta Cristofalo si prende cura delle sue clienti in modo avvolgente e totale. Questo è L’angolo di Lory, un piccolo e “prezioso” centro estetico nel cuore della Brianza. Conosciamo meglio questa adorabile realtà, la sua protagonista e il percorso “originale” che l’ha portata fino a qui…

Loretta, come definiresti il tuo centro estetico?

Ho voluto chiamare il mio centro estetico L’angolo di Lory per indicare uno spazio tutto mio, dove accogliere le clienti, coccolandole e prendendomi cura di loro in modo totale. Tra tutti i trattamenti che propongo, il più “veloce” dura un paio d’ore: quando entra nel mio centro la cliente deve ritagliarsi una pausa di benessere assoluto, senza pensare più a nulla, “chiudendo il mondo fuori”. Nel mio lavoro tutto ruota intorno alle persone e alle loro esigenze: le clienti sono trattate in modo unico, ognuna in base alla propria storia e quotidianità, e a ognuna riservo una proposta assolutamente personalizzata e speciale, “cucita” per quel momento specifico.

Qual è stato il tuo percorso professionale e come è avvenuta la scelta di entrare nel mondo dell’estetica?

In realtà, il lavoro che avrei dovuto fare e per cui ho studiato è quello di puericultrice, quella è stata infatti la mia formazione e da sempre ho una grande passione per i bambini (che ho peraltro trasferito anche al mondo dell’estetica, con un’attenzione particolare ai cosmetici dedicati all’infanzia).

La mia indole però non mi ha aiutato e, iniziando a lavorare in ospedale, non sono riuscita a reggere quella realtà, fatta anche di tanta sofferenza. Ho quindi preferito dedicarmi alla “cura estetica della persona” occupandomi di bellezza e benessere a 360°. Mi sono diplomata come estetista e, da quel momento in poi, ho lavorato in saloni di acconciatura, in profumerie, ma non ho mai trovato realtà che si avvicinassero alla mia visione di bellezza, avevano tutti approcci radicalmente diversi.

Poi finalmente mi sono affiancata a un ostetrico e ho lavorato con lui per nove anni. Grazie a lui sono riuscita a sviluppare un mio metodo di lavoro: a partire dal benessere delle donne in gravidanza, ho ideato trattamenti per la pelle e massaggi specifici per accompagnarle in questa fase bella e delicata della vita e poi, insieme all’ostetrico, per prenderci cura di mamme e bambini. Grazie a questa esperienza professionale ho poi conosciuto i Laboratori Ahura, la fantastica realtà che realizza i prodotti che ancora oggi uso in istituto, e mi si è spalancato un mondo: ho trovato un’azienda partner che mi aiuta a dare sostanza alle idee con formulazioni innovative completamente naturali.

Ahura, con sua la competenza ultratrentennale, sposa alla perfezione la mia filosofia di lavoro, fatta di dedizione e impegno, per offrire trattamenti efficaci, purezza e semplicità, verità e armonia.

Ci racconti come è organizzato il tuo istituto, hai un team e/o dei collaboratori che ti affiancano?

L’organizzazione de L’angolo di Lory è davvero strong! Tra una cliente e l’altra dedico almeno un’ora abbondante per riorganizzare l’ambiente, senza lasciare nulla al caso: dai profumi ai colori, dai prodotti fino alla musica (ora poi con il Covid-19 tutto è diventato ancora più complicato e serve maggiore attenzione all’igiene e alla pulizia!).

In ogni scheda cliente ho inserito numerose domande per riuscire a studiare e ricreare un’atmosfera in istituto che soddisfi totalmente le esigenze e i gusti della singola persona.

Preferisco occuparmi personalmente dei trattamenti da offrire, mi avvalgo però dell’aiuto di valide collaboratrici per tutto ciò che ruota intorno al centro estetico. Alessia mi affianca quotidianamente nell’allestimento e nella preparazione dei locali: sin dall’apertura ogni particolare deve essere curatissimo, la macchina organizzativa ben oliata, ogni particolare deve essere curato a puntino, tutto pronto per affrontare la giornata di lavoro.

Elena invece è una preziosissima cliente-collaboratrice che mi sostiene nelle attività di marketing e social marketing, oggi diventate più che mai indispensabili per rimanere in contatto costante con la clientela. Infatti, per quanto riguarda la gestione diretta degli appuntamenti, sfrutto le risorse di WhatsApp… perfino le clienti meno giovani hanno imparato a inviarmi messaggi!

Anche se, di solito, alla fine di ogni trattamento, si prenota direttamente la seduta successiva: con ogni cliente imposto infatti un percorso continuativo e la mia agenda è organizzata mensilmente. Last but not least, voglio assolutamente menzionare la dottoressa Barbara Catozzi, la cosmetologa che mi assiste e “accontenta” nella realizzazione di prodotti che soddisfino tutte le mie esigenze, per creare trattamenti, protocolli e rituali sempre più efficaci e innovativi.

Sappiamo che hai ideato un metodo di lavoro molto particolare, ti approcci alle clienti in modo quasi “sartoriale”, ci racconteresti meglio di cosa si tratta e perché hai sentito questa esigenza?

Il mio metodo ruota intorno alla cura della pelle, lavoro molto sull’educazione delle clienti alla detersione, un passaggio fondamentale sin dalla più tenera età (tratto infatti anche molti bambini). Mi prendo cura di viso, corpo e anche dei capelli, ho infatti una visione olistica dell’estetica: la cura della pelle deve prendere in considerazione tutta la persona.

Anche in caso di trattamenti più “tecnici” l’offerta è sempre rivolta soprattutto al benessere: le manicure e le pedicure che propongo sono sempre e comunque caratterizzate da coccole e massaggi, per la depilazione ho una proposta variegata di cere, scegliendo comunque tra le più delicate.

Insomma, più che un metodo, la mia è una vera e propria filosofia di vita! E le clienti, che spesso mi hanno raggiunto grazie al passaparola, sono assolutamente fidelizzate e hanno abbracciato con entusiasmo la mia proposta di percorso. Questo approccio al lavoro mi spinge di conseguenza a essere estremamente creativa nelle proposte di prodotti, trattamenti e rituali: anche le clienti più assidue non devono mai annoiarsi e trovare sempre delle novità accattivanti.

Per ogni cliente poi realizzo dei veri e propri book personalizzati: dove annoto i trattamenti effettuati su tutte le parti del corpo.

È cambiato qualcosa (e se sì che cosa) nella tua routine lavorativa dopo il difficile 2020?

Dal 2020 è cambiato assolutamente tutto nel modo di lavorare. Ho rallentato ulteriormente i ritmi dedicando più tempo alle clienti, ideando e offrendo percorsi nuovi e differenziati, concentrandomi soprattutto sul rilassamento e sul benessere (anche di mani e piedi!).

Alle clienti più anziane invece sto offrendo un servizio di consulenza a distanza, prendendomi cura di loro senza esporle ai rischi del contagio. Dal lockdown in poi, come tutti, mi sono inevitabilmente dovuta reinventare: aggiornandomi, seguendo numerosi corsi e studiando, ho riservato a queste attività tutto il tempo che nei momenti di lavoro a pieno ritmo non riuscivo mai a riservare.

Per concludere, quale potrà essere secondo te l’evoluzione del nostro settore e della figura professionale dell’estetista, soprattutto alla luce del periodo che stiamo vivendo a causa della pandemia da Covid-19?

Sono convinta che dobbiamo dimenticarci quello che il nostro settore è stato fino a oggi e andare oltre, guardando al futuro e affrontando le inevitabili difficoltà che questo periodo ha comportato e comporterà.

Mi farebbe piacere che fosse valorizzato sempre più il ruolo dell’estetista, da un punto di vista professionale e sociale. Mi riconosco in una visione dell’estetica di eccellenza, che abbraccia il benessere e la cura della persona a 360° e, a tal proposito, colgo questa occasione per fare un appello a “Les Nouvelles Esthétiques Italia”: diventare sempre più il punto di riferimento in Italia per chi lavora per un’estetica più “approfondita e avanzata”.

Poi, sposo pienamente una modalità di lavoro che preveda la collaborazione tra diversi professionisti, a ognuno spetta il suo ambito di azione, e una grande specializzazione nel settore. Infine, dobbiamo convincerci che anche a noi estetiste servirà sempre più padroneggiare il mondo online e social: è diventata un’esigenza imprescindibile delle clienti e bisogna riuscire a reinventarsi offrendo loro una presenza e una vicinanza in qualsiasi condizione e in ogni momento.

Condivi su:

Eventi
da non perdere:

38° CONGRESSO INTERNAZIONALE DI SCIENZE ESTETICHE & TECNICHE APPLICATE

By Les Nouvelles Esthétiques Italia

Speciale
di LNE Italia

LNE PRATIQUE

Speciale tecnologie per l’estetica

Scopri altri servizi di Les Nouvelles Esthétiques Italia

Segui la nostra pagina su Facebook

Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai informazioni autorevoli e aggiornatissime sul mondo dell’estetica professionale.

Per te subito un BUONO SCONTO per abbonarti a Les Nouvelles Esthétiques Italia