LOADING

Type to search

LE NUOVE FRONTIERE DEL PRINCIPIO ATTIVO | La fisica quantistica applicata all’estetica professionale: ecco la tecnologia brevettata Natì.

Performance evidenti sulla pelle, ma anche un’opportunità di riposizionamento per il settore dell’estetica professionale.

Negli ultimi anni i laboratori cosmetici di tutto il mondo si stanno interrogando su come ottenere risultati visibili sulla pelle senza generare tossine e/o controindicazioni.

Infatti, tutti gli ingredienti attivi che normalmente troviamo nei cosmetici hanno un denominatore comune: per funzionare innescano delle reazioni biochimiche all’interno della pelle.

Queste reazioni, come tutte quelle che avvengono nelle cellule del corpo, producono delle sostanze di scarto: i radicali liberi.

La produzione di radicali liberi è un evento fisiologico, ma quando diventa eccessiva può portare alla comparsa di nuovi inestetismi.

Una risposta alla domanda dei ricercatori arriva da una nuova scienza − la fisica quantistica − che ha scoperto come le cellule del corpo rispondano a stimoli non solo di tipo biochimico, ma anche di tipo bioelettromagnetico.

La tecnologia brevettata Natì

Natì è un’azienda italiana che produce trattamenti estetici professionali, prima al mondo ad applicare tecnologie derivate dalla fisica quantistica al cosmetico.

Attraverso un processo brevettato, il team di ricerca Natì ha sviluppato un nuovo ingrediente, capace di trasmettere messaggi positivi per la salute della pelle senza innescare reazioni chimiche.

Così nasce ABT®, Acqua BioTecnologica: acqua che emette sottili segnali radianti (bioelettromagnetici) per intervenire sull’acqua interfacciale – l’ambiente dove le cellule vivono, si riproducono e svolgono le attività funzionali al benessere e alla bellezza della pelle. “ABT® è un ingrediente green e biocompatibile che esclude processi e componenti chimici: non stimolando alcuna reazione biochimica, non produce tossine (prime fra tutte i radicali liberi) che l’utilizzo di qualsiasi principio funzionale, anche il più puro e naturale, comporta.

Non in ultimo, i risultati sulla pelle sono superiori” afferma la dottoressa D’Abrosca, biologa e direttrice della ricerca scientifica di Natì.

Un’opportunità per l’estetica professionale

I benefici di ABT® si traducono non solo in performance evidenti sulla pelle, ma anche in un’opportunità di riposizionamento per il settore dell’estetica professionale.

L’estetista si fa portavoce di una rivoluzione che coinvolge tutto il mercato della bellezza, diventando un punto di riferimento per innovazione, risultati e professionalità.

Riesce a distinguersi in modo radicale dalla concorrenza di farmacie, profumerie e grande distribuzione, proponendo un cambio di prospettiva alla propria clientela: non una cosmesi che vive di slogan, di packaging accattivanti o di prezzi al ribasso, ma una cosmesi che funziona perché agisce sull’acqua che costituisce i tessuti, l’origine di tutti gli inestetismi, il cuore della pelle.

Per maggiori info

www.nati.it

Condivi su: