Sonia Antonioli: Natura studio igiene estetica

Sonia Antonioli

a cura di Simona Lovati

Le sue clienti la scelgono per trovare un’oasi di pace e serenità. E Sonia Antonioli, titolare di Natura Studio Igiene Estetica a Lavena Ponte Tresa, in provincia di Varese, non le delude mai, realizzando per ciascuna di loro trattamenti taylor made che sanno rispondere alle loro specifiche esigenze, così come alle necessità della pelle nei diversi periodi dell’anno. La bellezza fine a se stessa non è tra le sue priorità. Sonia punta tutto sul benessere in una visione globale, interagendo con altri specialisti del campo salute e wellness.

Sonia, come definirebbe il suo centro estetico?

Il mio studio è un “porto sicuro”, dove le clienti vengono a rifugiarsi per staccare dalla routine quotidiana e dedicarsi a loro stesse. Durante ogni singolo trattamento non ci fermiamo mai esclusivamente a trattare l’inestetismo, ma poniamo sempre la massima attenzione al riequilibrio energetico e psicosomatico delle nostre clienti.

Qual è stato il suo percorso professionale e come è avvenuta la scelta di entrare nel mondo dell’estetica?

Ho scelto di entrare nel mondo dell’estetica non tanto per l’esaltazione della bellezza in sé, ma piuttosto per imparare a prendermi meglio “cura degli altri”, donando loro un momento di benessere. Ho iniziato gli studi frequentando il Centro di Formazione Professionale di Varese, cui ho fatto seguire continue e assidue formazioni e approfondimenti, dando spazio maggiore a tutto quello che era dedicato al massaggio corpo e viso nelle sue varie declinazioni, oltre che all’aromaterapia e aromacosmetologia. Per quanto riguarda il massaggio, in particolare, ho frequentato nel 1983 il primo corso di Linfodrenaggio Vodder con Wittlinger che ho certificato, poi nel 2011 ho ricertificato il percorso a Pescara con Lucia Longo, insegnante della Scuola Vodder di Walchsee/Austria. Per quanto riguarda invece la riflessologia plantare, dopo il superamento di uno specifico esame, sono iscritta dal 2013 all’albo delle D.B.N (Discipline Bio-Naturali) della Regione Lombardia. Nel corso degli anni, la mia sete di conoscenza mi ha portato anche a intraprendere gli studi per l’ottenimento del diploma di Maturità come Operatrice Tecnica Socio Sanitaria, che da sempre ho ritenuto molto affine al mio modo di lavorare e di intendere l’estetica.

Sonia Antonioli

Lavora da sola oppure ha delle collaboratrici?

Per quanto riguarda il lavoro in cabina, ho due collaboratrici, Laura, che lavora con me da diciotto anni e Paola da circa due anni. Entrambe condividono a pieno la filosofia dello Studio e la loro formazione avviene sia “sul campo”, con un confronto diretto con me, sia attraverso la frequentazione di corsi esterni erogati dalle aziende. Inoltre, per la gestione dell’agenda e del contatto con le clienti, mi avvalgo della collaborazione di Lucia, una mia cara amica, che grazie alla sua precisione e gentilezza riesce a coordinare il nostro lavoro con le esigenze delle clienti.

Quali rituali propone alle sue clienti per affrontare al meglio il cambio di stagione e l’arrivo del freddo per la pelle, sia per il viso sia per il corpo?

Innanzitutto ritengo che sia molto importante, soprattutto durante i cambi di stagione, non sottovalutare la detossinazione cutanea, sia del viso sia del corpo. Inoltre, sempre per questi periodi dell’anno, consiglio spesso alle mie clienti un rituale di riflessologia facciale che ho elaborato personalmente e che mi permette di lavorare su più fronti, prendendo in considerazione sia la specifica esigenza legata all’inestetismo, sia il riequilibrio energetico e somatico che lo ha generato. Punto essenziale è far capire alla nostra cliente che corpo e viso si interfacciano in continuazione: quello che “nascondiamo” sotto gli indumenti invernali la pelle del viso lo trascrive con la presenza di un inestetismo, come un colorito spento o l’accentuazione delle rughe del volto. Per intervenire in modo efficace non possiamo limitarci al solo trattamento cosmetico, ma dobbiamo prestare attenzione anche agli squilibri psicosomatici che lo hanno stimolato e agire su di essi attraverso specifiche manualità.

Sonia Antonioli

Quanto è importante il mantenimento domiciliare?

Il trattamento domiciliare è fondamentale perché, come dico sempre alle mie clienti, l’ottenimento di un risultato è un “cammino condiviso”. La pelle, come qualsiasi organo, deve essere nutrita e alimentata in modo corretto con costanza, altrimenti va in sofferenza e carenza di qualche elemento, a discapito della sua elasticità, luminosità e compattezza cutanea. 

Quali skin care consiglia?

Ovviamente ritengo indispensabile non dimenticare mai di detergere ogni giorno la pelle del viso, a prescindere che sia o meno truccata. Inoltre, sono molto attenta all’aspetto dell’acidificazione cutanea, una delle qualità fisiologiche più importanti dell’epidermide, che insieme alla barriera cutanea vanno preservate: a tal proposito consiglio la linea dedicata a Ph Acido Skin Rescue Remedy di Max Pier. In particolare, secondo me, in una corretta skin care viso non possono mancare una lozione a pH acido e una crema acidificante. Questo beauty tip lo estendo anche all’uomo da utilizzarlo come lozione e crema dopobarba. Per la cura della pelle del corpo, invece, raccomando sempre l’uso di un bagno doccia a pH acido. Altro punto saliente è l’utilizzo di un adeguato esfoliante, da utilizzare almeno una volta alla settimana, sia per il viso sia per il corpo, a supporto di un rinnovato equilibrio cutaneo.

Sonia Antonioli

Quale potrà essere secondo lei l’evoluzione del nostro settore e della figura professionale dell’estetista? 

Per prima cosa spero tanto si riesca a creare una formazione quinquennale con diploma professionale degno di tale settore. Personalmente ritengo che l’estetista dovrà essere sempre di più una professionista in campo olistico, dedita al benessere e al riequilibrio della persona, con un ritorno profondo alla natura. Inoltre, a mio parere l’estetista nel prossimo futuro dovrà avvalersi di una rete di collaboratori esterni come nutrizionisti, personal trainer… Penso che le clienti finali siano alla ricerca sempre più di figure professionali con capacità specifiche che possano collaborare e cucire insieme un “vestito sartoriale”, fatto su misura per ognuna di loro, per aiutarle a trovare il tanto desiderato equilibrio psicofisico.

Per maggiori informazioni: 

www.studio-natura.it

Condivi su:

Scopri altri servizi di Les Nouvelles Esthétiques Italia

Segui la nostra pagina su Facebook

Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai informazioni autorevoli e aggiornatissime sul mondo dell’estetica professionale.

Per te subito un BUONO SCONTO per abbonarti a Les Nouvelles Esthétiques Italia